Shopware e Magento a confronto - Aggiornamento 2020 


L'imbarazzo della scelta?

Shopware e Magento a confronto - Aggiornamento 2020

Logos Shopware e Magento
Shopware e Magento sono visibilmente in competizione l’uno con l’altro. Entrambi i sistemi di e-commerce stanno diventando sempre più simili in termini di funzionalità e si distinguono di versione in versione grazie a innovazioni, miglioramenti e funzioni estese, consentendo così ai commercianti di creare un'esperienza d'acquisto sempre migliore per i loro clienti.
Il supporto per Magento 1 è terminato nell'estate 2020. Molte aziende si stanno ora chiedendo, se sia meglio passare a Magento 2 o scegliere direttamente a una soluzione diversa. Ragione sufficiente per tentare un nuovo confronto tra i due software ed esaminare i vantaggi e gli svantaggi dal punto di vista dei diversi utenti.


Dal punto di vista del marketing
Con i “mondi d’esperienza” (Shopping Experiences), la possibilità di storytelling e le funzionalità SEO, Shopware offre agli addetti marketing la possibilità di mantenere e gestire campagne in modo semplice e indipendente. Varie opzioni e sistemi di promozione consentono quasi tutte le possibili campagne con sconti e voucher. Il funzionamento intuitivo del backend si basa su concetti operativi semplici come il drag & drop.

Anche se Magento offre tutto ciò che riguarda gli sconti e le campagne, per permettere agli addetti marketing di lavorare in modo altrettanto flessibile ci vogliono widget speciali realizzati dagli sviluppatori. La creazione di landing page e di pagine proprie risulta quindi più complessa. A differenza di Shopware, inoltre, le funzionalità SEO non sono configurate automaticamente, ma devono essere progettate manualmente.

Dal punto di vista dei programmatori
La versione Shopware 6, lanciata tra giugno 2019 e gennaio 2020, presenta un codice completamente rivisto. La novità più importante è sicuramente l'approccio API-First, in particolare il nuovo Rule Builder. Quest’ultimo è un potente strumento per creare set di varianti per gestire individualmente ad esempio costi di spedizione, prezzi specifici per cliente e modalità di pagamento.

Già alcuni anni fa Magento aveva preso una decisione simile, rivedendo per Magento 2.0 completamente il software – un passo coraggioso e utile dal punto di vista degli sviluppatori. Il risultato è un sistema di e-commerce nuovo che soddisfa esigenze moderne. La curva di apprendimento per il complesso sistema Magento è relativamente alta in tutti gli ambiti, motivo per cui è necessario un periodo di rodaggio più lungo. In cambio, Magento offre ai programmatori quasi tutte le libertà dello sviluppo moderno di software, nonché molti plug-in e una documentazione dettagliata, che però al momento risulta disponibile solo in inglese (la documentazione Shopware è disponibile in lingua tedesca e inglese, trattandosi di un’azienda germanica).

La community di sviluppatori Shopware conta all’incirca 40.000 programmatori ed è con ciò ridotta rispetto a quella di Magento (150.000), il che favorisce forse leggermente meno uno scambio di informazioni a livello mondiale.

Dal punto di vista del gestore dello shop
Shopware offre un sistema di facile apprendimento con una navigazione chiara nel backend ed è quindi più facile da capire per i nuovi utenti. Inoltre, ha un TCO (Total Cost of Ownership) e costi di licenza più bassi ed è quindi più economico.

Nell'ambito dell'internazionalizzazione Shopware 6 ha fatto un grande passo in avanti rispetto alle versioni precedenti, ma Magento resta comunque in testa. Le funzioni multilingua native danno già un'indicazione del fatto che il software è pensato per progetti internazionali ed è stato testato più spesso con un maggior numero di utenti internazionali.

Dal punto di vista del cliente
Il sistema di e-commerce Shopware offre al cliente un'esperienza d'acquisto piacevole e responsive. Shopware dispone di molti feature nella sua versione standard.  Ulteriori funzionalità si trovano nello store Shopware. Anche l'implementazione del frontend responsive risulta attualmente migliore in Shopware.

Il template standard di Magento “Luma” offre in confronto solo possibilità rudimentali. Anche nel campo delle funzionalità, Magento non risulta essere al passo.

Conclusione
Per quanto riguarda le funzionalità standard, Shopware 6 e Magento 2 sono simili. Risulta quindi ormai difficile per non esperti, capire quale sistema per shop online sia il più adatto alle proprie esigenze.
In quanto azienda con un capitale d’esercizio proprio del 100%, Shopware presenta una maggiore indipendenza e un ritmo di innovazione più elevato rispetto a Magento, che dal 2018 fa parte di Adobe.
Dal nostro punto di vista, Shopware si adatta quindi perfettamente a un modello di business agile ed è sulla buona strada per diventare leader del mercato europeo. Per questo motivo teamblau si affida a Shopware, è partner Shopware per l’Italia dal 2017 e agenzia certificata "Shopware 6 ready" da giugno 2019.
 


Fonti (come in data 25.08.2020):
https://www.shopware.com/de/
https://www.basecom.de/shopware-6-e-commerce-systeme-im-vergleich-teil-2/
https://www.unifiedarts.de/shopware-5-vs-magento-2-0-2
https://8mylez.com/blog/shopware6-vs-magento/
https://dinarys.com/blog/shopware-6-vs-magento-2-can-the-new-player-dethrone-the-leading-cms
https://www.mittwald.de/blog/shop-systeme/shopware/shopware-vs-magento
https://timmehosting.de/blog/shopware-vs-magento
contattaci
Gentile visitatore, il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte
Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.