Social Commerce su Facebook e Instagram: consigli, adv e buone pratiche per le PMI 


Know-how e-commerce

Social Commerce su Facebook e Instagram: consigli, adv e buone pratiche per le PMI

immagine social Commerce con Facebook e Instagram

Social Commerce: la parola sembra indicare un trend, ma il concetto non è poi così nuovo. Ciò che invece è di grande attualità, è la vera e propria “esplosione” che la commistione tra social media ed e-commerce ha visto nel 2020. E una grande parte di questo progresso può essere ricondotta alla crisi del coronavirus. Ma cominciamo dall'inizio.

Il concetto del social commerce è quello di coinvolgere i clienti nel processo di produzione, vendita e marketing (vedi raccomandazioni di acquisto, commenti ecc.). Naturalmente, in questo senso, i social network e le diverse piattaforme vengono integrate in primo piano nel processo di ricerca, decisione e acquisto. Così, questa variante dell’e-commerce vuole concentrarsi sulla componente sociale e, di conseguenza, sulle forme di comunicazione basate su un network. Questa combinazione di social ed e-commerce ha preso piede in molti settori già da anni. Ma l'intensità è indubbiamente aumentata quest'anno.  Nel 2020 l'e-commerce in generale ha visto in pochi mesi una crescita che in precedenza era stata registrata nell’arco di diversi anni. Questo vale anche per il social commerce.
Molto probabilmente alcuni comportamenti relativi agli acquisti continueranno, almeno in parte, anche in futuro. Come possono le piccole e medie imprese adattarsi a questa tendenza, ai cambiamenti e raggiungere gli acquirenti sui social media? Vi diamo alcuni consigli in merito di seguito.

Obiettivi e gruppi target nel mondo dei social network
Contrariamente a un’opinione diffusa, Internet non è più un mezzo di comunicazione di massa come lo era/è in senso classico la televisione. Non potete raggiungere tutti online, ma potete raggiungere le persone giuste.
Il passo numero 1 di ogni azione di social media marketing dovrebbe quindi essere quello di conoscere e/o definire il proprio target. E serve essere ancora più precisi se ci si rivolge a diversi gruppi di persone. Chiedetevi con quali mezzi volete raggiungere quale target e dove. Pianificate diverse azioni per questo. Categorie di clienti diverse vogliono essere trattate in modo diverso e con un approccio personale.
L'obiettivo non è l'attenzione a breve termine, ma costruire fiducia e una conversazione duratura con i potenziali clienti.
Quale significato ha il vostro marchio? Cosa significa far parte della vostra cerchia? Le persone amano i marchi che possono sostenere e supportare e che significano qualcosa per loro.

Strategie social e consigli per Instagram
Instagram ha 1 miliardo di utenti attivi al mese. Il 90% di questi utenti segue almeno un’azienda e l’83% scopre nuovi prodotti su Instagram.
In questo anno segnato dalla crisi del coronavirus, più persone che mai hanno voluto sostenere imprese locali. Questa maggiore attenzione focalizzata è passata molto per i canali social. L'uso dei social media è aumentato, sono state create nuove connessioni e vecchi collegamenti sono stati ampliati.

In questo senso, Grace Kao, Head of Business Marketing di Instagram, durante il Facebook Marketing Summit nell’ottobre 2020 ha nominato 3 parole chiave rilevanti per aiutare le aziende ad adattarsi e a crescere nell'attuale atmosfera incerta: Community, Creativity, Culture (comunità, creatività, cultura).
 
  1. La community online si è avvicinata durante la pandemia. Questo fatto va usato. Alcuni grandi marchi ne hanno dato l'esempio, utilizzando format come Instagram Live e concerti virtuali per rimanere in contatto con le persone.
  2. Per raggiungere nuovi target vanno creati nuovi contenuti. La creatività qui è la base di tutto. Un esempio? Un negozio di moda di Amburgo ha iniziato a dare consigli quotidiani in diretta su Instagram durante il primo periodo di lockdown.
  3. Le aziende che arricchiscono la vita dei loro follower o che sostengono cose che sono importanti per loro vengono accolte particolarmente bene. Fate quindi vedere quello che rappresentate e raccontate la vostra storia.

Dall’e-commerce al discovery commerce
Il futuro sta nel muoversi dall’e-commerce al discovery commerce. Fate vedere alle persone cose che potrebbeero piacere, non solo cosa comprare.

Quali sono i tre pilastri del discovery commerce secondo Leigh Thomas, Director of Global Categories and Clients di Facebook?
 
  1. Inspiring Discovery: Trovate modi creativi per ispirare gli utenti e mostrare loro ciò che potrebbe far piacere.
  2. Connected Discovery: Cercate di conoscere meglio il vostro target di riferimento e di mettere in contatto le persone attraverso influencer, amici, esperti che li aiutino a trovare i prodotti e i servizi migliori per loro.
  3. Activating Discovery: Attivate i potenziali clienti e assicuratevi che la transizione dalla scoperta all'acquisto possa succedere senza intoppi.

Social Media Ads su Facebook e Instagram
Per ognuna di queste "fasi" del discovery commerce, Facebook e Instagram offrono diverse solutioni e format pubblicitari.
Gli annunci sui social danno la possibilità a tutte le aziende di essere presenti. Ovviamente, un budget più alto di solito significa anche più visibilità. Tuttavia, rivolgendosi a un pubblico specifico e tenendo conto degli interessi, della posizione geografica, delle caratteristiche ecc., è possibile crescere localmente anche con un budget più ridotto.

Ma quali strumenti e format/adv si adattano a quale target?
  • Ispirate gli utenti ad esempio con dei video, carousel ad, stories o branded content.
  • Mettete in contatto le persone e aiutatele a capire se il vostro prodotto è davvero adatto a loro attraverso i gruppi di Facebook, Messenger, WhatsApp, filtri AR o i Live. In quest'ultimo caso, i prodotti possono essere presentati direttamente (e utilizzati dal vivo). Messenger ad und lead ad in questa fase vi possono aiutare a raccogliere i contatti e fornire agli utenti informazioni più dettagliate.
  • Attivate potenziali clienti e invogliateli all'acquisto impostando il vostro shop su Facebook e Instagram e pubblicando shopping ad.

Conclusione
Con l'introduzione dello Shop Tab nella barra di navigazione principale dell'app Instagram e le altre varie funzioni di e-commerce su Facebook e Instagram (negli USA, ad esempio, il checkout diretto è già disponibile), l'impero di Zuckerberg fa un passo decisivo verso il commercio online.
Un aspetto positivo per le aziende? Possono spostare la loro attività anche nel mondo digitale e creare una vetrina virtuale.

Qualche ultimo suggerimento:
  • Siate agili e adattabili.
  • Sfruttate questo periodo per imparare a conoscere al meglio il vostro target e connettervi con loro. I social media possono essere estremamente utili in questo senso: recensioni, approfondimenti e commenti forniscono informazioni preziose.
  • Tutto ciò che la vostra azienda fa e tocca il mercato è marketing. Che si tratti di call center, selezione della gamma di prodotti, spedizione, pubblicità: ogni area è importante e vi aiuta a raccontare la vostra storia.


Noi di teamblau possiamo aiutarvi nel definire la vostra strategia di digital marketing per l'e-commerce, compresi gli annunci sui social media e le azioni di content marketing.


Fonti (come in data 23.11.2020)

Facebook Marketing Summit – seminario live il 29.10.2020
facebook.com, Discovery Commerce
internetworld.de, Instagram führt weltweit neuen Shop Tab ein
contattaci
Gentile visitatore, il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte
Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.