Tutto quello che c'è da sapere sulla "Voice-Search-Revolution" 


Google Voice-Search

Tutto quello che c'è da sapere sulla "Voice-Search-Revolution"

Gli esperti del setore parlando della “Voice-Search-Revolution”, ovvero la rivoluzione della ricerca vocale. Effettivamente i dati mostrano un trend altamente positivo per questo nuovo metodo di ricerca, usato giornalmente dal 41% degli adulti e dal 55% dei teenagers.
 
Come si è sviluppata la ricerca linguistica negli ultimi anni?
La ricerca vocale di Google nasce già nel 2011, ma ai suoi albori, era disponibile solo per dispositivi mobili che utilizzavano Google.com e, cosa più significativa, solo in inglese.
Nel novembre 2013 Google ha introdotto il „Google Voice-Search Hotword", ovvero la possibilità di utilizzare la ricerca vocale anche su computer. Inizialmente vi erano diversi limiti a questa funzione, poiché doveva essere installata un'estensione sotto Google Chrome, mentre per tutti gli altri browser non funzionava. L’ attuale funzione, altamente avanzata e completa, permette agli utenti di utilizzare comandi vocali per eseguire qualsiasi tipo di ricerca, ricevere indicazioni stradali, creare promemoria e non solo.
A differenza di ciò che si potrebbe immaginare, la ricerca vocale non si limita ai dispositivi mobili, ma viene utilizzata anche sul 25% dei desktop Windows 10.

 
Quali sono le motivazioni del successo della ricerca vocale?
  1. L’assoluto vantaggio di questo nuovo tipo di ricerca è la velocità. La ricerca vocale infatti, è 3,7 volte più veloce rispetto alla digitazione. Scrivere una domanda completa su Google, risulta molto più oneroso in termini di tempo e concentrazione, rispetto al semplice pronunciare la frase ad alta voce. In questo modo le risposte arrivano subito ed è proprio ciò che l’utente vuole. Molte persone infatti, alla domanda „come mai usa la ricerca vocale?”, hanno risposto semplicemente: „Non ho tempo per scrivere. “.
  2. In secondo luogo, questo nuovo sistema, permette di dare a Google, molte più informazioni, nello stesso tempo nel quale prima impiegavamo per digitare un paio di parole chiave. Una volta infatti, se si voleva cercare qualcosa, si digitavano un paio di parole, nella speranza che Google capisse. Ora nello stesso tempo impiegato per scrivere qualche parola sul telefono, è possibile dire a Google un’intera frase ricca di informazioni, che renderanno la ricerca più veloce e precisa.
  3. Grazie all’insieme di tutte le nuove tecnologie, oltre alla velocità, è aumentata anche la precisione delle risposte.
Un esempio dalla pratica
Per esempio: durante un viaggio di lavoro in una grande città straniera come per esempio Parigi e poco prima di arrivare al luogo del meeting sporchiamo la camicia di caffe.
Qualche anno fa, ci si dirigeva al posto più vicino con il Wi-Fi, si tirava fuori il cellulare e si digitava su Google „negozio di abbigliamento Parigi". Oggi invece, grazie all'LTE, alla tecnologia di localizzazione ed alla ricerca vocale, potremmo semplicemente chiedere al nostro smartphone: „Dov è il negozio d’abbigliamento più vicino a me in questo momento?“
 
L’avanzare di questo nuovo metodo di ricerca cambia in modo radicale alcuni aspetti delle abitudini della comunità.
In particolare, la ricerca vocale cambia: Come la gente cerca ma non solo, poiché essendo la ricerca più veloce e facile, le persone la utilizzano con molta più frequenza, arrivando al risultato che si effettuano molte più ricerche.
Questo cambiamento sta lentamente portando Google a passare da un motore di ricerca a un „motore di risposta". Ciò è facilmente verificabile, grazia al fatto che ormai non serve più cliccare su una pagina per avere la risposta che stavamo cercando, infatti basta leggere ciò che ci riporta Google nei risultati di ricerca. Proprio per questo e grazie alle funzionalità della SERP come il Knowledge Graph e Featured Snippets, il numero di clic organici è diminuito del 37%.
 
 
contattaci
Gentile visitatore, il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte
Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.